Airone cenerino

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

NOME SCIENTIFICO: Ardea Cinerea Cinerea

DESCRIZIONE: è l'airone più grande d'Europa. Testa e collo sono bianchi con striature nere longitudinali; nel periodo riproduttivo, sottili piume nere dal sopracciglio alla nuca formano su quest'ultima una sorta di aggraziata crestina; l'iride è gialla; il becco anch'esso giallo, è assai robusto, lungo e appuntito; le parti superiori sono grigio cenere; mentre, le parti inferiori sono biancastre; le ali sono grandi, larghe ed arrotondate, color grigio scuro con macchia bianca sul margine anteriore; la coda è molto corta e squadrata; le zampe sono giallo scuro-brunastre. L'iride e il becco, in primavera, appaiono arancio vermiglio. I giovani hanno un piumaggio più grigiastro. Presente un lieve dimorfismo sessuale nelle dimensioni, il maschio è leggermente più grande della femmina. Le dimensioni variano da 90-98 cm di lunghezza per 175-195 cm di apertura alare ed un peso di 1-2 kg.

BIOLOGIA E HABITAT: ama le acque basse salate e dolci, paludi, foci di fiumi, cave di argilla, valli da pesca, boschi di pioppo e salice, laghi artificiali di tutta la Sardegna. La specie è migratoria, ma non nidificante. Si nutre di pesci, rane, girini, bisce d'acqua, crostacei, molluschi, insetti, piccoli mammiferi e piccoli di altre specie di uccelli, trafiggendoli con il suo possente becco. Quando caccia le sue prede, sia il giorno che la notte, si muove lentamente e spesso rimane immobile nella stessa posizione per parecchi minuti. Per cacciare si sposta anche a 10 km di distanza dal luogo di nidificazione o dormitorio. Il suo volo è maestoso, elegante e potente, con battiti d'ala lenti e profondi. Quando spicca il volo il suo collo si ripiega assumendo una forma a "esse".

RIPRODUZIONE: la costruzione del nido inizia a Febbraio, su grandi alberi, tra le canne o sul terreno, nei siti di nidificazione, dove la femmina depone 4-5 uova nel mese di Marzo e covate per 25 giorni. Quando i piccoli vengono alla luce vengono nutriti dalla madre per 50 giorni, ma solo il 60% raggiungerà l'età adulta. Una volta raggiunta l'età adulta possono vivere per circa 24 anni.

MINACCE: trasformazione dell'habitat a causa della tecnica di coltivazione "asciutta", bracconaggio, abbattimento illegale di alberi, disturbo da parte dell'uomo durante lo svernamento.

STATO DI CONSERVAZIONE: specie protetta dalla Direttiva Uccelli e dalla Legge Regionale del 1998. Non numerosa, ma comune e non in diminuzione.

CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA:

  • Phylum: Chordata
  • Classe: Aves
  • Ordine: Ciconiformes
  • Famiglia: Ardeidae
  • Specie: Ardea Cinerea Cinerea

NOME IN SARDO: Garza, menga, mengoni, perdiggiorronadas.

Letto 93 volte