Capinera

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

NOME SCIENTIFICO: Sylvia Atricapilla Atricapilla

DESCRIZIONE: Atricapilla, ovvero dalla testa nera, per il colore. Secondo le più recenti valutazioni genetiche, la sottospecie sarda Sylvia Atricapilla Pauluccii dal 2007 non è più ritenuta valida. Inconfondibile passeraceo robusto con la calotta nera nel maschio e nocciola nella femmina, iride bruna, con sottile anello perioculare bianco, becco nerastro, con base più pallida, parti superiori grigio-oliva cupo, parti inferiori bianche, con petto e fianchi grigio scuro, ali medie, larghe e dello stesso colore del dorso, coda di medie dimensioni, con margine arrotondato, zampe grigio lavagna. Ii giovani invece hanno le parti superiori fulve e le parti inferiori giallastre.Le dimensioni variano da 14-15 cm di lunghezza per 21-24 cm di apertura alare, per un peso di 20 g.

BIOLOGIA E HABITAT: ama stare nei parchi, giardini, boschi con fitto sottobosco e frutteti. La specie è migratrice parziale e nidifica in Sardegna. Vivace e socievole, ma molto prudente, la Capinera la si può osservare in un volo leggero, breve e ondulato e quasi raramente mentre saltella nel terreno, in cui si aggira con circospezione facendo varie soste con le zampe flesse. Incredilmente il suo comportamente assume sembianze completamente differenti nel periodo della cova, dove diventa più coraggiosa e affronta il pericolo per il nido e per le uova. Spesso per attirare l'attenzione del predatore, i genitori si fingono feriti o addirittura morti e quando il predatore si avvicina, spiccano subito il volo. La sua dieta è costituita da insetti di piccole dimensioni, piccole bacche e semi, specialmente quelli dei cachi, di cui va ghiotta e che mangia direttamente dal frutto. Se è allarmata emette un acuto "tac", un canto emesso da un rauco preludio sommesso e continuo con un breve motivo finale sonoro e flautato.

RIPRODUZIONE: la covata avviene due volte l'anno in Maggio e in Giugno, dove la femmina depone 5 uova color mattone o fulvo chiaro con piccole macchioline scure in un nido costruito tra bassi arbusti, nei sambuchi e sempreverdi ben nascosto. La cova dura una quindicina di giorni e entrambi i genitori se ne prendono cura, dopodichè alla schiusa i pulli prendono il volo dopo 11 giorni dalla nascita, anche se continuano ad essere sfamati dai genitori.

MINACCE: rimozione della componente arbustiva della vegetazione, interventi di manutenzione come le potature, predazione al nido.

STATO DI CONSERVAZIONE: specie protetta dalla Direttiva Uccelli e dalla Legge Regionale del 1978. Abbastanza comune.

CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA:

  • Phylum: Chordata
  • Classe: Aves
  • Ordine: Passeriformes
  • Famiglia: Sylviidae
  • Specie: Sylvia Conspicillata Conspicillata

NOME IN SARDO: Concamòru, concaniedda, concanièdha.

Letto 548 volte Ultima modifica il Giovedì, 19 Gennaio 2017 11:21