Colombaccio

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

NOME SCIENTIFICO: Columba Palumbus

DESCRIZIONE: dal latino Columba, che vuol dire colombo selvatico e Palumbus, che sta per il nome volgare colombaccio. Secondo le più recenti valutazioni genetiche, la sottospecie sarda Columba Palumbus ghigii, attualmente non viene più ritenuta valida. Èil più grande colombo europeo; la testa è di piccole dimensioni; la nuca è verde brillante come i lati del collo, che hanno due macchie biancastre caratteristiche; l'iride è gialla; il becco giallo ha un apice ricurvo a cera bianca; le parti superiori sono grigio-brunastre, con ali e coda più scuri; mentre le tonalità delle parti inferiori sono crema scuro con riflessi iridescenti di rosa carico; le ali lunghe e appuntite hanno due grandi macchie bianche disposte sul margine anteriore, molto ben visibili nel volo, ma anche in riposo, che consentono di distinguerlo dagli altri colombi; la coda è squadrata con larga ed evidente barra trasversale biancastra nella faccia inferiore; le zampe sono color arancio. Le dimensioni variano dai 40-45 cm per 70-78 cm di apertura alare ed un peso di 430-580 g.

BIOLOGIA E HABITAT: vive nei boschi di querce (lecci e sughere) e di conifere. Il colombaccio è un uccello migratore, ma nidifica in tutta la Sardegna ed è distribuito sotto i 1000 m di altitudine. Non è visto molto bene dagli agricoltori, poichè si alimenta nei coltivi in gruppi numerosi, arrecando ingenti danni al raccolto. Si alimenta di graminacee, bacche, ghiande, leguminose e anche a volte di piccoli invertebrati, insetti e molluschi.

RIPRODUZIONE: il nido possiede 2 uova e viene costruito sugli alberi o nei cespugli alti. Le uova vengono covate durante il giorno dal maschio e durante la notte dalla femmina. Una volta nata, il pulcino inizialmente si ciba succhiando dalla gola dei genitori il "latte di piccione", una sostanza che viene prodotta nel gozzo.

MINACCE: la specie non è minacciata.

STATO DI CONSERVAZIONE: specie cacciabile nei periodi di caccia minuti e protetta negli altri periodi dalla Legge Regionale del 1998 e dall'Allegato II della Direttiva CEE. Comune ma con alta variabilità numerica, è sottosposto ad eccessiva pressione venatoria. Dal 2000 sembrerebbe in leggero aumento, dato che compare un pò ovunque.

CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA:

  • Phylum: Chordata
  • Classe: Aves
  • Ordine: Columbiformes
  • Famiglia: Columbidae
  • Specie: Columba Palumbus

NOME IN SARDO: Columbu agreste, caoubu, dudone, tidu.

Letto 259 volte Ultima modifica il Mercoledì, 18 Gennaio 2017 19:22
Altro in questa categoria: « Civetta Gheppio »