Calandra

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

NOME SCIENTIFICO: Melanochorypha Calandra

DESCRIZIONE: è un uccello lungo 19 cm. Ha una struttura possente , di grandi dimensioni ed un becco giallo e robusto. Ai lati del collo presenta delle bande larghe e nere. Il petto è fulviccio con striature molto leggere di bruno. Le ali sono grandi e triangolari, la coda corta e squadrata. Il volo è leggero ed elegante.

BIOLOGIA E HABITAT: la si trova presso aree incolte, steppe e spazi aperti come praterie e campi coltivati. Si nutre di granaglie nel periodo invernale e autunnale, mentre in primavera integra la sua dieta con una grossa quantità di insetti.

RIPRODUZIONE: nidifica preferibilmente sul terreno, ma anche su arbusti e alberi. La femmina depone circa 4/5 uova.

STATO DI CONSERVAZIONE: protetta dall'Allegato II della Convenzione di Berna, dall'Allegato I della Direttiva CEE e dalla Legge Regionale del 1998.

CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA:

  • Phylum: Chordata
  • Classe: Aves
  • Ordine: Passeriformes
  • Famiglia: Alaudidae
  • Specie: Melanochorypha Calandra

NOME IN SARDO: Pratabrata, sterrighinatzu, ungallonga.

Letto 159 volte Ultima modifica il Mercoledì, 18 Gennaio 2017 18:46
Altro in questa categoria: « Beccaccia Civetta »