Luscengola comune

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
particolare Luscengola comune particolare Luscengola comune

NOME SCIENTIFICO: Chalcides Chalcides Vittatus

DESCRIZIONE: Sottospecie di ffusa in tutta la Sardegna. Lungo sauro serpentiforme, di dimensioni che vanno da 20 a 40 cm di lunghezza; il capo allungato e appiattito, con muso arrotondato, bocca grande , occhi piccoli; gli arti sono ridottissimi tanto da non riuscire a sostenere il corpo e non sono adatti alla deambulazione; le squame lisce danno al rettile il caratteristico aspetto lucido. la colorazione superiore è sul bronzeo-violaceo, con 4 strie scure longitudinali, bordate di bianco, mentre la colorazione ventrale è biancastra o grigio chiara uniforme.

BIOLOGIA E HABITAT: La coda di questo piccolo sauro è autotomica, come nelle lucertole. E' una specie vivipara, ovvero che non depone le uova (5-15), ma le sviluppa all'interno dell'utero materno, per poi mettere al mondo i piccoli, una volta che quest'ultime si schiuderanno all'interno. Vive sotto i sassi, in ambienti erbosi presso zone soleggiate, ma non eccessivamente aride. Il suo habitat naturale sono ambienti umidi e cespugli freschi. Sono agili e veloci e si utrono principalmente di insetti, vermi e artropodi

RIPRODUZIONE: Si riproducono in primavera e i piccoli nascono intorno a Giugno-Agosto. I piccoli appena nati misurano 7 cm e sono già formati e autonomi.

MINACCE: Pressione antropica e incendi estivi.

STATO DI CONSERVAZIONE: Protetta dall'Allegato III della Convenzione di Berna e dalla Legge Regionale del 1998.

CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA:

  • Phylum: Chordata
  • Classe: Reptilia
  • Ordine: Sauria o Lacertidae
  • Famiglia: Scincidae
  • Specie: Chalcides Chalcides Vittatus

NOME IN SARDO: Lassinafenu, lantzinavénu, lissinaerba, liscièrba.

Letto 503 volte Ultima modifica il Venerdì, 28 Ottobre 2016 15:25
Altro in questa categoria: « Geco verrucoso Gongilo sardo »