Racconti_2014

di Maria Pili Lavorava meglio la notte : la sua mano teneva l’incudine e il martello come se fosse quella di un gigante che vivevano, si narrava, in questa terra…
di Marianna Fanelli Sapevamo fare tutto con le mani, sapevamo mungere le pecore e fare il formaggio, sapevamo lavorare le pelli e coltivare la terra. Non c’era bisogno di parlare…
di Michela Tuligi Per sessant’anni Ignazio aveva visto sua moglie seduta davanti al telaio, non sbagliava mai.Ora lei gli porgeva la scatola dei fili e guardandolo con gli occhi stravolti…
di Pier Paolo Deidda Tziu Pitanu pesaiat innant’e orbesciri; candu depiat pigari su trenu finase prus a coidu ‘e is atrar dis. Ddu faiat onnia dus trer mesis, fromas chi…
di Susanna Ferreli   Nonna Maria aveva novant'anni quando è morta e oggi, a distanza di quasi vent'anni, apro il cassetto della sua vecchia credenza della sua vecchia casa. Vi…
di Elisa Tuligi   Un sogno. Ricorreva insistente da mesi. Ogni notte uguale. Una chiesa, una piazza, un campanile, una donna vestita di nero, i suoi lunghi capelli di ossidiana…
di Federica Rosa   Tutto ebbe inizio in quel giorno di un autunno non ancora definito dal tempo, un ventidue settembre del 1947, quando l'aria sapeva ancora di guerra e di…
di Martina Lorrai   Seduto sulla nuda roccia di calcare, l’uomo osserva la vallata ai suoi piedi, laddove la vegetazione si fa più rada per cedere il posto alla pietraia…